Assicurazioni

Assicurazione d’indennità giornaliera per malattia

Con un’assicurazione d’indennità giornaliera per malattia vi assumete le vostre responsabilità di datori di lavoro. Con essa assorbite infatti le conseguenze finanziarie di malattie prolungate – per la vostra azienda e i vostri collaboratori.

In caso di assenza per malattia di un vostro dipendente, normalmente è assicurato l’80% del salario. La maggior parte delle aziende sceglie un periodo d’attesa di 30 giorni, mentre il premio è pagato per metà dal datore di lavoro e per metà dal dipendente. Siete attivi nel settore specialistico della carne? Allora, in qualità di titolari, siete obbligati a sottoscrivere un’assicurazione di indennità giornaliera per malattia.

Cos’è l’assicurazione d’indennità giornaliera per malattia?

L’assicurazione d’indennità giornaliera di malattia copre la perdita di guadagno per malattia e maternità. Se uno dei vostri dipendenti è assente per malattia, l’80% del salario è solitamente assicurato. La maggior parte delle aziende concorda su un periodo di attesa di 30 giorni.


L’assicurazione d’indennità giornaliera è obbligatoria?

Contrariamente all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni, non è obbligatorio stipulare un’assicurazione d’indennità giornaliera per malattia.

Alcuni settori sono obbligati a stipulare un’assicurazione d’indennità giornaliera di malattia secondo la CLA. Questo vale, per esempio, per l’industria della carne, i droghieri, i fioristi, i pittori e molti altri.


Perché l’assicurazione d’indennità giornaliera di malattia ha senso?

Come datore di lavoro, c’è l’obbligo legale di continuare a pagare i salari secondo la RU 324a. Quindi, se non solo vi mancano i vostri migliori dipendenti per malattia o maternità, ma dovete anche ammortizzare la mancanza di prestazioni lavorative, questo può portare rapidamente a conseguenze finanziarie per la vostra azienda.

Stipulando un’assicurazione d’indennità giornaliera per malattia, ci trasferite il rischio. Allo stesso tempo, i vostri dipendenti beneficiano di migliori prestazioni durante la malattia o la maternità.


Chi paga il premio per l’assicurazione d’indennità giornaliera di malattia?

In linea di principio, voi come datore di lavoro dovete pagare il premio. Di regola, metà del premio è pagato dal datore di lavoro e metà dal dipendente.


Per quanto tempo deve essere pagata l’indennità giornaliera di malattia?

I dipendenti malati hanno diritto al loro salario per un certo periodo di tempo. La durata del pagamento continuato del salario dipende dalla durata del lavoro e dal cantone. La durata del pagamento è determinata utilizzando la scala di Zurigo, Basilea o Berna.


Quali prestazioni copre l’indennità giornaliera di malattia?

In caso di assenza del dipendente per malattia, le indennità giornaliere si estendono fino a un massimo di 730 giorni, meno il periodo di attesa liberamente selezionabile. È possibile determinare individualmente l’importo dell’indennità giornaliera e la durata del periodo di attesa.

È possibile determinare individualmente l’importo dell’indennità giornaliera e la durata del periodo di attesa. E anche la prestazione complementare al salario – cioè l’obbligo del datore di lavoro di pagare il salario dopo il decesso di un dipendente – è assicurata senza premio.


Consiglio

Confrontare solo l’ammontare dei premi e le indennità giornaliere mostra solo una parte del tutto. Vi suggeriamo di considerare anche altri fattori, quali la protezione assicurativa in caso di cambio di posto di lavoro, le eventuali riserve d’assicurazione oppure la durata dei pagamenti dell’indennità.

La valutazione delle tariffe per l’indennità giornaliera per malattia da noi è ovviamente indipendente dal sesso. E il salario postumo, ovvero l’obbligo di versamento del salario da parte del datore di lavoro dopo il decesso del dipendente, è coassicurato.

In abbinamento

Assicurazione collettiva contro gli infortuni

Un infortunio può essere un duro colpo. Noi facciamo in modo che siate al sicuro almeno per quanto riguarda l’aspetto finanziario.

Saperne di più